header

L'immortalità di Swami Vivekananda

Sorgete, dunque e siate liberi. Sappiate che ogni pensiero e parola che affievolisca le vostre energie in questo mondo è l’unico male che esiste. Ogni cosa che rende l’uomo debole e timoroso è l’unico male che deve essere fugato. Che cosa può spaventarmi? Se il sole dovesse cadere e la luna polverizzarsi e tutti i sistemi stellari annichilirsi, che ve ne importa? State saldi come una roccia giacchè siete indistruttibili. Voi siete il Sé, l’anima, il Dio dell’universo. Dite: “Io sono esistenza assoluta, conoscenza assoluta, Io sono Lui”; e come un leone che infrange la sua gabbia, spezzate anche voi le vostre catene e siate liberi per sempre. Che cosa vi terrorizza, che vi trattiene? Soltanto l’ignoranza e l’illusione. Niente altro potrebbe legarvi. Voi siete il Puro Uno, l’eternamente beato. Degli sciocchi ignoranti vi dicono che voi siete dei peccatori, e perciò voi vi ritirate in un canto a piangere. Ma è stoltezza, malvagità, perversità pura asserire che siete peccatori. Voi siete tutti Dio. Non vedete Dio e non lo chiamate uomo? Ebbene, sorgete ed osate modellare su tale asserzione l’intera vostra vita. Quando aiutate un povero, non menatene vanto: avete compiuto un atto di carità verso voi stessi, che vi aiuta a purificarvi; non avete quindi alcuna ragione di provarne orgoglio. Non siete voi l’intero universo? Dove è qualcuno che non sia voi? Voi siete l’anima di questo universo. Voi siete il sole, la luna e le stelle; siete voi che ovunque risplendete. Voi siete il tutto. Chi potreste allora odiare, chi potreste combattere? Sappiate che voi siete Lui, e modellate in conformità l’intera vostra vita; colui che sa questo e vive la propria vita in conseguenza non brancolerà mai più nelle tenebre. Swami Vivekananda

 

attivazione

corsi

libri

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti di Yoga Catania

Contattaci

Facebook

Ultimi articoli

22 Gennaio 2018
22 Gennaio 2018
22 Gennaio 2018
22 Gennaio 2018
22 Gennaio 2018